Giovedì, 05 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
È FINITA COSÌ

Crotone, l’Enac: dal 1° novembre aeroporto chiuso

di
aeroporto di crotone, Catanzaro, Calabria, Archivio
Crotone, l’Enac: dal 1° novembre aeroporto chiuso

Dal primo novembre l’Ente nazionale per l’aviazione civile ha disposto la chiusura dell’Aeroporto Sant’Anna ad ogni tipo di traffico. La notizia, giunta in città come una doccia gelata ma nell’aria già da qualche giorno, è arrivata ieri in serata a seguito della comunicazione all’Enac da parte della Curatela fallimentare della Sant’Anna spa, nella quale si faceva presente che nessuna richiesta di proroga dell’esercizio provvisorio era pervenuta fino a ieri al Tribunale di Crotone. In una nota diffusa proprio da Enac, inoltre, si aggiunge che si sta predisponendo anche «il relativo Notam (Notice to Airmen - avviso ai naviganti)» ed inoltre si invitano «i passeggeri che sono in possesso di biglietti per voli in partenza o in arrivo all’aeroporto di Crotone con data a partire dall’1 novembre, a contattare le compagnie di riferimento per verificare le modalità di riprenotazione e/o rimborso dei biglietti in base a quanto previsto dalla normativa vigente». A denunciare il fatto che nessuna ulteriore richiesta di proroga era stata presentata ai giudici fallimentari erano stati nella giornata di lunedì già i lavoratori dello scalo, preoccupati per il loro futuro. Ieri, prima della comunicazione ufficiale dell’Enac, il sindaco di Crotone Ugo Pugliese aveva inviato una lettera nella quale invitava il presidente della Regione Mario Oliverio ad un incontro urgente e, nel contempo, ad assumersi le proprie responsabilità rispetto a quanto deciso nella riunione dello scorso 8 luglio. Riunione nella quale Regione e comuni del Crotonese avevano preso un impegno economico ufficiale per evitare che si arrivasse alla chiusura dello scalo. Pugliese nella stessa lettera invitava i sindaci dei comuni costieri a investire ancora nell’infrastruttura.

Intanto ieri nella tarda serata un gruppo consiglieri della maggioranza comunale hanno dato vita a un sti-in di protesta davanti al Pitagora. Anche oggi sarà una giornata molto delicata perché al Tar della Calabria è in discussione il ricorso della Sagas.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook