Lunedì, 05 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Il Crotone prova a matare il Toro rivelazione
SERIE A

Il Crotone prova a matare il Toro rivelazione

di
crotone, serie a, torino, Catanzaro, Archivio
Il Crotone prova a matare il Toro rivelazione

Continuare il processo di crescita per iniziare la risalita in classifica. Il Crotone targato Nicola ospiterà nel pomeriggio il Torino di Mihajlovic per cercare di vincere il primo dei due match consecutivi allo “Scida”.

«Il Torino – commenta il tecnico Davide Nicola – è sicuramente una squadra in gran forma e ricca di ottimi giocatori, ma credo che nella singola partita chiunque possa tirar fuori il meglio di sé, dando filo da torcere anche ad un'avversaria così ben attrezzata. I granata hanno negli scambi di posizione e nell'attacco agli spazi i loro punti di forza. Non si trova nella parte alta della classifica per caso. Oltre all'elevato livello qualitativo generale, hanno davanti tre giocatori molto bravi».

– Il Crotone dovrà evitare di commettere i soliti errori.

«Il 22% dei gol viene segnato nell'ultimo quarto d'ora di partita, perché calano le energie e, di conseguenza, anche la lucidità e l'attenzione. Noi speriamo di arrivare a essere una di quelle squadre che sfrutta nel migliori modo possibile questo ultimo quarto d'ora».

– È un sfida particolare per lei, che nel 2006, quando militava nel Torino, segnò il gol decisivo che permise alla squadra granata, vittoriosa per 3-1 contro il Mantova nella finale dei playoff, di tornare in Serie A.

«Quella, ormai, è preistoria del calcio. Oggi penso al Crotone e sento la partita solo perché può permetterci di crescere a livello di gioco e di classifica. E andrà letta nella sua interezza: ci saranno momenti in cui li schiacceremo e momenti in cui saranno gli avversari ad avere il predominio. Il punto chiave è riuscire a non farsi trovare non solo scoperti, ma anche poco attenti in quelle fasi in cui ci sarà la possibilità di un ribaltamento dell'azione».

Per quanto riguarda la formazione, Nicola non potrà contare sugli infortunati Claiton Dos Santos, Nalini e Tonev mentre Stoian sta bene.

«Stoian è recuperato anche se non ha i 90 minuti nelle gambe. Claiton ne avrà per un po', Nalini idem e, finché Tonev non risolverà un piccolo problema che gli deriva da un vecchio infortunio, non sarà disponibile nemmeno lui. Abbiamo, però. visto che tutto ciò può darci la possibilità di valutare fino in fondo giocatori che erano stati meno impiegati».

Il modulo scelto dovrebbe essere il 4-4-2 con Trotta e Falcinelli a comporre il tandem offensivo. «Le due punte stanno attraversando un buon momento», aggiunge Nicola.

A centrocampo dovrebbero essere confermati Rohden, Capezzi, Barberis e Palladino. In difesa Rosi, Ceccherini, Ferrari e Mesbah.

Infine l’Associazione italiana preparatore dei portieri, ha organizzato l’ottava edizione del suo annuale premio. Per la B il vincitore è Alex Cordaz, mentre il preparatore rossoblù Antonio Macrì si è aggiudicato la pizza d’onore nella speciale classifica di categoria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook