Martedì, 21 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

La 'ndrangheta sui fondi Ue, arresti alla Regione Calabria

'ndragheta, clan mancuso, Catanzaro, Calabria, Archivio
La 'ndrangheta sui fondi Ue, arresti anche alla Regione Calabria

Le indagini hanno documentato l'ingerenza mafiosa della potente cosca 'ndranghetista dei Mancuso nella gestione dei fondi della Comunita' europea diretti al sostegno economico di nuclei familiari in difficolta'. In corso di esecuzione anche un decreto di sequestro preventivo di beni per un valore di circa 2 milioni di euro.

In particolare, l'attivita' ha accertato l'esistenza di un comitato d'affari che distraeva i finanziamenti comunitari vincolati al progetto regionale 'Credito sociale' indirizzandoli su conti correnti di societa' private, anche all'estero. Il provvedimento viene eseguito in queste ore dal Ros unitamente al Comando provinciale Carabinieri di Catanzaro e a quello della Guardia di finanza di Vibo Valentia, ed è stato emesso su richiesta della Procura distrettuale antimafia di Catanzaro. I particolari dell'operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terra' alle 11 presso la Procura della Repubblica di Catanzaro.

L'ex assessore al Lavoro della Regione Calabria, Nazareno Salerno, é stato arrestato nell'ambito dell'inchiesta della Dda di Catanzaro sull'ingerenza della cosca di 'ndrangheta dei Mancuso nella gestione dei fondi della comunita' europea diretti al sostegno economico di nuclei familiari in difficolta'. L'inchiesta riguarda, in particolare, la gestione dei fondi del credito sociale ed ha portato complessivamente all'arresto di nove persone.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook