Martedì, 09 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Tre persone travolte da un treno nel Catanzarese
TRAGEDIA SUI BINARI

Tre persone travolte da un treno nel Catanzarese

di
montepaone, tragedia, treno, Catanzaro, Calabria, Archivio
Tre persona travolte da un treno nel Catanzarese

Un treno regionale diretto da Taranto a Reggio Calabria ha investito stasera a Soverato (al confine con Montapaone) tre persone. L’incidente  avvenuto tra le stazioni di Soverato e Montauro, lungo la linea jonica. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Soverato, che stanno tentando di ricostruire quanto è accaduto. 

Una delle vittime sarebbe un ragazzo di 13 anni, mentre delle altre due persone che si trovavano sulle rotaie non si è ancora accertato se si siano allontanate prima dell'impatto o siano state trascinate via dal convoglio.

Secondo una prima ricostruzione fatta dai carabinieri, le tre persone che sono state investite da un treno in Calabria, una delle quali è morta, nel momento dell’incidente stavano attraversando i binari.
A riferirlo ai militari, secondo quanto si è appreso, è stato il macchinista del treno, che è in stato di choc.

Potrebbero essere scappate le due persone investite dal treno che si trovavano insieme all'uomo, dall'identità ancora sconosciuta, che è morto nello stesso incidente. A riferirlo sono stati i carabinieri della Compagnia di Soverato, che stanno tentando di ricostruire quanto è accaduto. I militari ritengono dunque attendibile il racconto fornito dal macchinista del treno investitore, malgrado il suo stato di choc, che ha parlato appunto di tre persone travolte dal convoglio.

I dati della Polfer relativi al 2016 rilevano un incremento dell’incidentalità ferroviaria (+63%) e della mortalità (+47%) a seguito di investimento. Tra i comportamenti che causano maggiormente incidenti: l’attraversamento dei binari, come nel caso di Soverato, l’invasione della linea ferrata e la presenza indebita lungo lalinea. Per questo la Polizia ferroviaria è da tempo impegnata in attività di informazione e di educazione alla legalità con l’organizzazione di incontri nelle scuole, ma anche in giornate di controlli straordinari. Il 2 febbraio scorso il bilancio di un 'rail safe day' con 1.357 operatori coinvolti, per 2.945
località sensibili presidiate, di cui oltre 2.400 stazioni ferroviarie, ha portato a 84 sanzioni.

Foto di Salvatore Monteverde

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook