Martedì, 16 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Accesso antimafia alla Sacal
LAMEZIA TERME

Accesso antimafia alla Sacal

accesso antimafia, aeroporto, sacal, Catanzaro, Calabria, Archivio
Inchiesta Sacal, tornano in libertà Colosino e la Michienzi

Dopo essere entrata al Comune di Lamezia circa un mese fa, la commissione d'accesso antimafia ha fatto irruzione anche negli uffici della Sacal, la società che gestisce gli aeroporti calabresi. La notifica è arrivata questa mattina al presidente Arturo De Felice dal prefetto di Catanzaro Luisa Latella.

Il controllo riguarda eventuali infiltrazioni mafiose negli appalti gestiti dalla Sacal ma anche negli assetti societari che alla fine dell'anno scorso erano stati rivoluzionati, con l'azienda privata Lamezia Servizi che dopo aver rilevato tutte le azioni inoptate dagli enti pubblici, ha accumulato quasi il 24% delle quote Sacal, conquistando la maggioranza relativa.

Nello scorso maggio i vecchi vertici aziendali di Sacal erano stati travolti dall'inchiesta "Eumenidi" su presunte irregolarità nell'assunzione di giovani. Furono arrestati il presidente Massimo Colosimo e il direttore generale Pierluigi Mancuso. L'intero Cda si dimise. Gli indagati sono in tutto 17. L'inchiesta della procura della Repubblica di Lamezia continua.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook