Giovedì, 19 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
MONGIANA

Statua della Madonna portata a spalla da tre immigrati

di
immigrati, mongiana, processione, Catanzaro, Calabria, Archivio
Statua della Madonna portata a spalla da tre immigrati

Massimo esempio di integrazione quello dato da tre immigrati che, nei giorni scorsi, hanno partecipato portando a spalla la statua della Madonna delle Grazie durante la processione che si è tenuta nella cittadina di Mongiana.

I giovani (due del Ghana e uno dalla Nigeria) sbarcati nel porto di Vibo Marina lo scorso aprile, sono ospiti del Centro per minori stranieri non accompagnati “I due mari”, gestito da “Cooperazione Sud per l’Europa”.

La fotografia dei ragazzi stranieri circola sui social lanciando un messaggio assolutamente positivo ed emozionante. Oggi, a distanza di poco più di due mesi dal loro arrivo, i giovani di religione cristiana professano la loro fede liberamente e attivamente all’interno di una comunità che ha chiaramente mostrato segnali di apertura, senza distinzioni di colore ma nell’unione e nel rispetto delle differenti religioni e culture presenti nel centro di accoglienza.

Il comune di Mongiana si presenta dunque in un clima assolutamente accogliente che vive la presenza sul proprio territorio di minori provenienti da culture diverse come fonte di reciproco accrescimento. “Cooperazione Sud per l’Europa”, con sede a Mileto, opera dal 2014 confermando l’interesse per cui si è costituita nel lontano 2001 verso la promozione dell’interazione culturale e della cittadinanza attiva. Adesso si trova a dialogare in contesti internazionali ai fini dello scambio di buone pratiche. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook