Giovedì, 02 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Faida tra clan a Vibo, chiesta condanna in appello
'NDRANGHETA

Faida tra clan a Vibo, chiesta condanna in appello

clan, faida, processo, vibo valentia, Catanzaro, Archivio
Faida tra clan a Vibo, chiesta condanna in appello

La Procura generale di Catanzaro ha chiesto la condanna a 16 anni di reclusione nei confronti di Nunzio Manuel Callà, 31 anni, di Nicotera, ritenuto l’autista del boss Pantaleone Mancuso, detto "Scarpuni", ed accusato del tentato omicidio di Francesco Scrugli, esponente di spicco del clan Lo Bianco di Vibo Valentia rimasto vittima di un agguato con la carabina nel febbraio del 2012 nell’abito della faida fra il clan dei Piscopisani (dal nome della frazione Piscopio di Vibo) e dei Patania di Stefanaconi. Nunzio Manuel Callà avrebbe portato la carabina da Nicotera a Vibo, usata poi da due sicari stranieri assoldati dai Patania, per eliminare Scrugli a Vibo Valentia. I sicari hanno sparato un palazzo a pochi metri dalla Questura. Scrugli rimase ferito al collo, ma un mese dopo venne ucciso in un altro agguato a Vibo Marina.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook