Venerdì, 20 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
NEL CATANZARESE

Bimbo chiede in dono una medicina

di
bambino, cugina, farmaco, lettera, squillace, Catanzaro, Calabria, Archivio
Bimbo chiede in dono una medicina

SQUILLACE (CATANZARO)

Agostino ha superato tutti. Con la sua sensibilità ha dato una grande lezione di amore, quello vero. Un autentico messaggio di solidarietà e generosità a pochi giorni dal Natale. Sembra una favola quella che ha origine da una letterina natalizia che Agostino, un bambino di soli 7 anni, ha scritto a scuola (l’istituto Sabatini di Roccelletta di Boergia). Agostino abita a Squillace Lido e frequenta la seconda elementare.

L’insegnante ha dato ai ragazzi il classico compito: scrivere una lettera a Babbo Natale. Quello che è uscito dalla penna del bimbo squillacese è sorprendente, anche per gli stessi docenti. Una letterina che lascia con la bocca aperta e lancia un messaggio così profondo da commuovere tutti. «Oltre ai giochini che tu già sai – ha scritto il bambino – vorrei ricevere un dono molto speciale. Ho una cuginetta che amo molto. È una bambina speciale, però un po’ sfortunata, perché per camminare ha bisogno della sedia a rotelle e per respirare di un tubo lunghissimo». Quindi, la richiesta inattesa: «Vorrei una medicina per farla guarire». Quella ragazzina “un po’ sfortunata” è Marica, la cuginetta di 12 anni di Agostino. Dalla nascita è affetta da una malattia genetica, la “glicogenosi di tipo 2” o “malattia di Pompe”, che appartiene a un gruppo di patologie ereditarie caratterizzate dall’accumulo di glicogeno all’interno delle cellule o di alcuni organuli. 

Leggi l'intero articolo nell'edizione digitale o in edicola

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook