Lunedì, 27 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio «Mamma coraggio non è sola» Rassicurazioni del Prefetto
LIMBADI

«Mamma coraggio non è sola» Rassicurazioni del Prefetto

di
limbadi, matteo vinci, rosaria scarpulla, Catanzaro, Calabria, Archivio
«Mamma coraggio non è sola» Rassicurazioni del Prefetto

Vibo Valentia

Nessuno ha “dimenticato” Rosaria Scarpulla, la madre del biologo Matteo Vinci ucciso con un’autobomba il 9 aprile scorso a Limbadi, piccolo centro del Vibonese.

Nessuno ha dimenticato la “donna coraggio”, tantomeno, la Prefettura di Vibo Valentia. Infatti, a seguito delle dichiarazioni del legale della famiglia Vinci, l’avvocato Giuseppe De Pace, il quale ritiene insufficienti le misure di protezione adottate nei confronti della signora Scarpulla che, a suo parere, necessita di una scorta, l’Ufficio territoriale del governo di Vibo in una nota precisa che «nei confronti della signora Rosaria Scarpulla sono state subito disposte delle misure tutorie ritenute congrue dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica», aggiungendo che «in relazione alle proprie competenze, sta seguendo con particolare attenzione gli sviluppi della vicenda».

Come evidenziato da Gazzetta del Sud lo scorso 28 aprile, a seguito del gravissimo attentato che ha sconvolto non soltanto l’esistenza della famiglia Vinci ma ha colpito l’intero Paese e soprattutto alla luce della dichiarazioni di Rosaria Scarpulla che con coraggio e senza abbassare la testa ha fatto pesanti denunce, il nucleo interforze – organismo presieduto dal prefetto di Vibo Guido Longo – ha disposto la misura di tutela delegando a tale compito le forze dell’ordine. Un dispositivo che, in base al livello stabilito di protezione, può prevedere una serie di misure (tra cui la scorta) a livello locale, regionale e nazionale.

Leggi l'intero articolo nell'edizione in edicola

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook