Martedì, 01 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cinema

Home Cultura Cinema Magna Graecia Film Festival, a Catanzaro la masterclass con Ron Moss
IL PROGRAMMA

Magna Graecia Film Festival, a Catanzaro la masterclass con Ron Moss

eventi, Abel Ferrara, Laëtitia Eïdo, Peter Webber, Ronn Moss, Catanzaro, Cinema
Ronn Moss

Annunciate le Masterclass del Magna Graecia Film Festival che quest’anno si svolgeranno alle 18 nella splendida cornice del Complesso monumentale del San Giovanni e che saranno moderate dal giornalista e critico cinematografico Antonio Capellupo.

Ad inaugurare gli incontri il 2 agosto, una masterclass dedicata alla serialità televisiva con Ronn Moss, l’indimenticabile Ridge di Beautiful, la soap che ha appena festeggiato 30 anni dalla messa in onda della prima puntata, che la sera riceverà sul palco un riconoscimento e che che da settembre girerà in Italia il suo prossimo film da produttore e da attore, Viaggio a sorpresa (Surpise Trip).

Il 4 agosto sarà la volta del regista e documentarista inglese Peter Webber, in giuria al Festival, che con il suo “La ragazza con l’orecchino di perla”, interpretato da Scarlett Johansson e Colin Firth ha collezionato 3 nomination ai Premi Oscar, 2 nomination ai Golden Globes, 10 ai Bafta Awards, 3 nomination e una vittoria agli EFA, una nomination ai David di Donatello e 2 ai Premi Goya. Negli anni, Webber non ha mai dimenticato la propria grande passione per i documentari e ha alternato grandi produzioni hollywoodiane a progetti documentaristici. Nel 2017 è uno dei tre registi del documentario “Earth – un giorno straordinario”, che incassa più di 150 milioni di dollari nel mondo, oltre a un grande successo di critica.

L’ospite del 5 agosto sarà il regista americano Abel Ferrara che riceverà in serata la Colonna d’Oro alla Carriera. Classe 1951, nato nel Bronx, Ferrara è da oltre quarant’anni una delle voci più originali e riconosciute del cinema contemporaneo. Dopo i primi Super8 girati da adolescente a New York con gli sceneggiatori Nicholas St. John e John McIntyre, nel 1979 dirige il suo primo lungometraggio, The Driller Killer, seguito nel corso degli anni Ottanta e Novanta da una serie di titoli – tra cui King of New York, Il cattivo tenente, The Addiction, Fratelli – che lo impongono all’attenzione del pubblico e della critica come un autore di culto. Chiude il ciclo il 6 agosto l’attrice Laëtitia Eïdo, che riceverà la Colonna d’Oro per le Serie Tv. L’attrice francese di padre e libanese di madre è infatti conosciuta al grande pubblico per il suo ruolo della dottoressa Shirin El Abed, nella serie tv israeliana “Fauda”, in onda su Netflix. Ronn Moss, Peter Webber, Abel Ferrara e Laëtitia Eïdo cureranno le lezioni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook