Venerdì, 30 Luglio 2021
stampa
Dimensione testo

Cinema

Home Cultura Cinema Monterosso, studenti protagonisti sul set con il progetto "Cinema a scuola"
IL PROGETTO

Monterosso, studenti protagonisti sul set con il progetto "Cinema a scuola"

di
Guidati dal regista Enzo Carone, dalla scenografa Manuela Capalbo e dal fonico e operatore drone Pasquale Accorinti, i giovanissimi studenti stanno realizzando il cortometraggio “Liberi tutti”

Entusiasmo e partecipazione stanno caratterizzando il progetto “Cinema a scuola” che si sta realizzando nella scuola Secondaria di Primo grado di Monterosso Calabro (afferente all’Istituto comprensivo di Vallelonga, presieduto dal dirigente Pasquale Barbuto) su proposta dell’Amministrazione comunale. Guidati dal regista Enzo Carone, dalla scenografa Manuela Capalbo e dal fonico e operatore drone Pasquale Accorinti, i giovanissimi studenti stanno realizzando il cortometraggio “Liberi tutti”, nato da un’idea del consigliere comunale Massimiliano La Serra.

Il corto è particolarmente accattivante: narra le vicende degli alunni che, chiamati dalla professoressa a scrivere un tema sulla scuola in tempo di pandemia, decidono di rivedere la consegna, tramutandola in un docu-film. Ma non solo: l’opera si proietta in avanti, lanciando un messaggio di speranza per il futuro. A coordinare gli studenti nell’originale percorso formativo sono i professori Vincenzo Nigido, Anna Brusamolino, Francesca Calabrese e tutto il corpo docente.

Rifacendosi al messaggio sull’importanza della divulgazione della cultura cinematografica nelle scuole lanciato da Pierfrancesco Favino dal palcoscenico de “I David di Donatello”, “Cinema a scuola” intende avvicinare i più giovani alla settima arte, proponendo loro l’esperienza diretta del set. "Il cinema è una grossa potenzialità italiana che i ragazzi devono conoscere e saper coltivare-ha affermato il regista Carone-; per tale motivo vogliamo fornire ai giovani i primi strumenti del mestiere".

"L’iniziativa-ha spiegato il sindaco, Antonio Giacomo Lampasi- è alla sua seconda edizione e rientra nel più ampio progetto “Monterosso città del cinema”, che si sostanzia in una serie di manifestazioni-finanziate dalla Regione Calabria- volte a fare del paese un set a cielo aperto, nonché un polo di riferimento del panorama cinematografico regionale e nazionale£. L’obiettivo si sta centrando: negli ultimi anni Monterosso è stata scelta come ambientazione di opere filmiche di artisti di fama (quali Tony Sperandeo, Barbara Bacci, Daniela Fazzolari, Pasquale Arnone, Marcello Arnone, Costantino Comito, Antonio Tallura, Annalisa Insardà); sta crescendo, altresì, il festival “L’arte del corto…”- tra le principali manifestazioni cinematografiche regionali- volta a promuovere il territorio attraverso la settima arte.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook