Venerdì, 12 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cinema

Home Cultura Cinema Monterosso città del cinema. Riconoscimenti in tutta Italia per i film girati nel borgo del Vibonese
PROGETTO VINCENTE

Monterosso città del cinema. Riconoscimenti in tutta Italia per i film girati nel borgo del Vibonese

di

Un progetto che sembrava troppo ambizioso per un piccolo paese, ma che si sta rivelando un successo. Oggi “Monterosso città del cinema” -nato dalla felice intuizione del sindaco Antonio Giacomo Lampasi -è una realtà, che attraverso l’audio-visivo sta promuovendo il piccolo borgo dell’area Angitola in Italia e all’estero. Alcuni dei cortometraggi girati a Monterosso Calabro nell’ambito del progetto in questione hanno oltrepassato i confini regionali, riscuotendo apprezzamenti e attirando collaborazioni importanti nel mondo della settima arte. Da ultimo martedì il cortometraggio “Francesca”- prodotto da Pasquale Arnone e diretto dal regista Enzo Carone, con un cast in cui spiccano artisti internazionali quali Tony Sperandeo e Barbara Bacci, nonché talenti emergenti come Francesca Pecora e Vito Depace- è stato presentato nella Capitale, nel contest “Anima Roma Corti” realizzato dall’attore Giulio Neglia nel locale di Sergio Romoli. Presenti all’evento l’attrice Francesca Pecora e la responsabile di Confartigianato settore Cinema Maria Loredana Ambrosio. Scroscianti applausi al termine della proiezione del film: tutti i presenti sono rimasti colpiti dallo spessore dell’opera, nonché dai paesaggi mozzafiato di Monterosso Calabro.

Un successo che si ripete: allo stesso contest nei mesi scorsi era stato portato il film “Amelia”, altro lavoro del regista Carone, con attori di alta caratura quali Costantino Comito, Annalisa Insardà e Francesca Pecora. Anche in quell’occasione è stato catturato l’interesse del mondo del cinema italiano. Carone, infatti, ha ottenuto la proposta da Alessandro Loprieno, fondatore di We Short, di distribuire la sua opera su quest’ultima piattaforma online. Loprieno è rimasto, altresì, colpito dai paesaggi di Monterosso Calabro: a tale proposito il primo cittadino Lampasi si è reso disponibile a ospitare nel borgo le prossime iniziative che Neglia e Loprieno vorranno intraprendere.

Il film Amelia, nei giorni scorsi, è stato selezionato per il Festival del Cinema di Cefalù, tra i principali eventi della settima arte italiana.

Premi in tutto il mondo sono stati assegnati, altresì, al corto “Il seme della Speranza”, prodotto da Rampa Film, per la regia del napoletano Nando Morra. Il film è stato ambientato a San Nicola da Crissa e realizzato con il sostegno dell’Amministrazione di Monterosso Calabro per il festival “L’arte del corto…”. L’opera di Morra si è imposta nei più importanti festival internazionali, calcando i palcoscenici di Canada, Brasile, Florida: negli ultimi giorni ha vinto il Premio della Giuria al “Bridge of Peace” di Parigi ed è stata selezionata per una kermesse cinematografica in Grecia. E’ tra i finalisti anche del Festival internazionale della cinematografia sociale “Tulipani di seta nera”.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook