Venerdì, 25 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catanzaro, caduti pezzi di intonaco da una scuola dell'infanzia
VIGILI DEL FUOCO

Catanzaro, caduti pezzi di intonaco da una scuola dell'infanzia

scuola catanzaro, Francesco Di Lieto, Catanzaro, Calabria, Cronaca
scuola

Neppure il tempo di aprirle che già cadono a pezzi. Questa la denuncia del Codacons che ha preannunciato un esposto alla Procura della Repubblica.

Questa mattina, secondo quanto evidenziato dal Codacons, pezzi di cornicione dell’edificio “Tommaso Campanella” di Catanzaro sono venuti giù e solo per una fortunata coincidenza non hanno colpito la folla di bambini in attesa di entrare nella scuola primaria e dell’infanzia. Soltanto i genitori hanno chiesto intervento dei vigili del fuoco che, immediatamente giunti sul posto, hanno provveduto ad interventi di spicconatura nonché ad isolare le aree più a rischio.

Sembrerebbe che non sia la prima volta che i vigili del fuoco debbano intervenire in quell’edificio e, si narra, anche di una sanzione comminata per violazione delle norme sulla sicurezza. Ma di questo sarà l’Ufficio di Procura ad occuparsene. Infatti il Codacons ha preannunciato un esposto alla Procura della Repubblica. Da anni l’associazione denuncia lo stato di degrado in cui versano gli edifici scolastici.

Il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, ha riunito un tavolo tecnico al quale hanno partecipato l’assessore ai Lavori pubblici, Franco Longo, il dirigente del settore del territorio, Guido Bisceglia, e diversi tecnici comunali, per individuare le soluzioni finalizzate a risolvere le varie problematiche riferibili agli edifici scolastici di pertinenza comunale.

Dal sindaco è partito l’input a individuare, laddove presenti, le criticità su cui intervenire in materia di manutenzione straordinaria. Nel corso della riunione, è stato sottolineato che l’amministrazione, durante l’estate, ha eseguito interventi di manutenzione ordinaria in tutti gli edifici scolastici di competenza comunale in base a ciò che le risorse di bilancio hanno consentito.

Per quanto riguarda, invece, la manutenzione straordinaria, questa deve seguire l’iter burocratico previsto dalla legge che sta portando a una dilatazione dei tempi di affidamento di questi lavori. Il sindaco ha quindi richiesto una più proficua collaborazione fra la parte politica e amministrativa del Comune per fare in modo che questa tempistica non incida oltre sulla piena funzionalità degli istituti scolastici.

Nello specifico, i tecnici comunali hanno informato il sindaco che, su segnalazione dei vigili del fuoco, la zona interessata dal crollo del cornicione del plesso “Campanella” è stata interamente transennata e messa in sicurezza. Palazzo De Nobili provvederà a intervenire per sanare la situazione sulla scorta di una relazione che gli stessi Vigili del Fuoco consegneranno al Comune nei prossimi giorni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook