Martedì, 19 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
SIT-IN

Mille lavoratori ex Lsu-Lpu davanti alla Prefettura di Catanzaro per chiedere la stabilizzazione

di

Stabilizzazione è quello che chiedono i circa mille lavoratori ex Lsu-Lpu, provenienti da tutta la Calabria, che ieri hanno manifestato per le vie della città. Arrivano alla spicciolata, fino a formare un vero e proprio fiume che da corso Mazzini si riversa in piazza Prefettura.

Alte le bandiere di Cgil, Cisl e Uil, la triplice sindacale che ha organizzato la manifestazione e che rivendica dalla Regione e dal governo nazionale la stabilizzazione per le 4.500 persone che rischiano dal primo gennaio di perdere tutto.

Il contratto grazie al quale gli ex Lsu-Lpu lavorano nei diversi Comuni calabresi scade, infatti, il 31 dicembre, ma, così come riporta l'edizione della Gazzetta del Sud - edizione di Catanzaro, il motivo per cui sindacati e lavoratori hanno deciso di ingaggiare una vera e propria guerra con Roma, ministero del Lavoro, e con la Regione, è la convenzione che hanno firmato e che prevede solo 21 milioni per le stabilizzazioni senza nessuna deroga ai Comuni per le assunzioni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook