Mercoledì, 20 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
SCOMPARSO

Vibo, caso Vangeli: si ipotizza omicidio e occultamento di cadavere

di
caso vangeli, occultamento cadavere, omicidio, scomparsa, Francesco Vangeli, Catanzaro, Calabria, Cronaca
Le ricerca di Francesco Vangeli sono state condotte dai carabinieri subacquei

Minacce piuttosto pesanti. Gli inquirenti non si sbilanciano ma un’idea ormai ce l’hanno. Il cerchio sui presunti responsabili della scomparsa di Francesco Vangeli, svanito nel nulla il 9 ottobre scorso, comincia a stringersi. Dal telefonino del giovane emergono indizi importanti che sono al vaglio dei carabinieri del Reparto operativo presso il Comando provinciale di Vibo Valentia. Vangeli prima della scomparsa avrebbe ricevuto degli sms di morte. Da chi e per quale motivo gli investigatori lo immaginano ma manca solo la prova schiacciante per arrivare a chiudere il cerchio in maniera definitiva e assicurare alla giustizia coloro i quali avrebbero messo in atto la scomparsa del giovane di Scaliti di Filandari che solo qualche giorno fa ha compiuto 27 anni.

Al centro di tutta la vicenda ci sarebbe una ragazza con la quale Vangeli aveva allacciato una relazione sentimentale, probabilmente contesa da un altro soggetto legato ad ambienti della criminalità organizzata. Un elemento sul quale gli investigatori non si sbilanciano ma che è stato l’elemento determinante per indurre i magistrati della Procura di Vibo Valentia a trasferire le indagini alla Distrettuale antimafia di Catanzaro, sotto la supervisione del procuratore Nicola Gratteri.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook