Lunedì, 17 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
LA SENTENZA

Rogliano, pene ridotte per la frana killer sull'autostrada A3

di
autostrada, frana killer a3, morti, sentenza, Adriana Pezzo, Angelo Gemelli, Danilo Orlando, Giancarlo Bianchi, Giuseppe Cavaliere, Ippolita Luzzo, Josè Librandi, Nicola Megali, Nicolino Pariano, Catanzaro, Calabria, Cronaca
Tribunale di Catanzaro

Pene ridotte per tutti i quattro imputati nel processo sulla frana killer che il 25 gennaio 2009 travolse e uccise Danilo Orlando, che aveva 27 anni, e Nicolino Pariano di 59, che viaggiavano su una monovolume tra gli svincoli di Rogliano e Altilia sull’A3.

Ieri pomeriggio la Corte d’appello di Catanzaro (presidente Giancarlo Bianchi, a latere Adriana Pezzo e Ippolita Luzzo) ha riforma la sentenza di primo grado riducendo la condanna a un anno e 6 mesi per Nicola Megali, Giuseppe Cavaliere e Angelo Gemelli (responsabili del Centro manutenzione Anas di Cosenza) e per Josè Librandi, di Rossano, direttore dei lavori e capo reparto del posto di manutenzione dell’Anas.

La sentenza d’appello ha inoltre concesso agli imputati la sospensione condizionale della pena e la revoca delle pene accessorie.

Leggi l'articolo completo su Gazzetta del Sud - edizione Catanzaro in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X