Lunedì, 05 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Omicidio di un macellaio a Simeri nel 2015, uno degli arrestati si difende: "Non sono un assassino"
L'INTERROGATORIO

Omicidio di un macellaio a Simeri nel 2015, uno degli arrestati si difende: "Non sono un assassino"

arresti mandanti omicidio simeri, Omicidio macellaio nomi arrestati, Omicidio macellaio simeri, Evangelista Russo, Francesco Mauro, Francesco Rosso, Paola Ciriaco, vincenzo capomolla, Catanzaro, Calabria, Cronaca
Evangelista Russo

Ha risposto alle domande, con la sola finalità di professarsi innocente: «Non sono un assassino», ha ripetuto più volte al cospetto del gip Paola Ciriaco e del procuratore aggiunto Vincenzo Capomolla.

Ieri è stata la giornata di Evangelista Russo, il 70enne arrestato dai carabinieri di Sellia Marina perché ritenuto il mandante dell’omicidio avvenuto il 14 aprile 2015 a Simeri Mare, quando sotto una serie di colpi di pistola è caduto il macellaio 35enne Francesco Rosso. Un delitto scaturito, secondo la Procura di Catanzaro, dalla sete di vendetta proprio di Russo, che avrebbe pagato 30mila euro agli esecutori materiali del delitto. Assieme a Russo è stato tratto in arresto anche un suo dipendente, il 41enne Francesco Mauro, che avrebbe materialmente consegnato la pistola Luger calibro 9 al killer.

Leggi l'articolo completo su Gazzetta del Sud - edizione Catanzaro in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook