Mercoledì, 01 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Escavatore in fiamme a Borgia, prende corpo la pista del racket
NEL CATANZARESE

Escavatore in fiamme a Borgia, prende corpo la pista del racket

di
borgia, escavatore incendio, racket, Catanzaro, Calabria, Cronaca
L'escavatore incendiato

Ci sarebbe l’ombra del racket criminale, con il profilarsi di un tentativo di estorsione, dietro l’incendio che nella tarda serata di martedì scorso ha gravemente danneggiato un escavatore di proprietà di una ditta del Cosentino.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti non ci sarebbero dubbi per le forze dell’ordine, che stanno indagando sull’episodio, sulla natura dolosa del rogo. Nel mirino di mani al momento ancora ignote è finita la ditta “Calcestruzzi Veltri”, appaltatrice di un lavoro pubblico per conto del Comune di Borgia. Quando è stato dato alle fiamme, il mezzo si trovava parcheggiato in un terreno sito in località “Serbigora-Santo Pietro”, a Borgia centro, messo a disposizione, a titolo gratuito, dal proprietario dello stesso terreno per il ricovero dell’escavatore.

Un atto vile. È così che l'amministrazione comunale definisce il danneggiamento subito dalla ditta "Calcestruzzi Veltri", con l'incendio di un escavatore martedì scorso. Dai componenti dell'esecutivo, guidato dalla sindaca Elisabeth Sacco, arriva la ferma condanna dell'accaduto e l'invito rivolto all'imprenditoria sana ad andare avanti a testa alta.

I dettagli sull'edizione della Gazzetta del Sud domani in edicola.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook