Domenica, 05 Aprile 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Morto in ospedale dopo un incidente a Girifalco, la Procura di Catanzaro apre un'inchiesta
IL CASO

Morto in ospedale dopo un incidente a Girifalco, la Procura di Catanzaro apre un'inchiesta

di
caso Strumbo, girifalco, inchiesta, procura di catanzaro, pugliese ciaccio, Salvatore Strumbo, Catanzaro, Calabria, Cronaca
Procura di Catanzaro

La Procura di Catanzaro vuole fare chiarezza sulla morte di Salvatore Strumbo, 55 anni, di Girifalco, operaio edile, avvenuta giovedì scorso nell’ospedale “Pugliese-Ciaccio” dove era ricoverato in rianimazione. Al pronto soccorso del nosocomio cittadino Strumbo ci è arrivato in ambulanza dopo essere finito con la sua automobile, una Peugeot 206, contro un’edicola religiosa, lungo il rettifilo della strada provinciale 172 che congiunge i comuni di Borgia e Girifalco.

L’incidente, nel quale era rimasto ferito, è avvenuto domenica scorsa, poco dopo le 17, ma le sue condizioni non erano apparse particolarmente gravi ai suoi soccorritori. Sul posto erano intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Girifalco per estrarlo nell’abitacolo, nel quale era rimasto incastrato, i carabinieri della Compagnia di Girifalco e il personale sanitario del 118 che lo ha trasportato in ospedale, dove Strumbo sarebbe arrivato perfettamente cosciente.

In seguito al ricovero, dopo il suo arrivo al pronto soccorso, sarebbe emerso che l’uomo avrebbe ingerito un grosso quantitativo di antiparassitario, prima di mettersi alla guida della sua auto, aprendo la strada all’ipotesi che avesse tentato di suicidarsi. L’ingestione del diserbante sarebbe avvenuta, mentre l’uomo si trovava nel suo podere. La morte di Strumbo, dunque, potrebbe essere avvenuta per avvelenamento, per aver ingerito il pericoloso pesticida, utilizzato in agricoltura.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Catanzaro in edicola.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook