Lunedì, 22 Luglio 2019
stampa
Dimensione testo
SANITA'

Il tecnico è andato in pensione, a Pizzo la radiologia chiusa da un mese

di

Cinque anni fa si è perso l'ambulatorio di Ortopedia. Poi è venuto meno anche quello di Allergologia e a seguire Neurologia. Attualmente è possibile prenotarsi con il cardiologo e con l'otorino (che viene una volta a settimana), ma a Pizzo vi sono altri disservizi che fanno paventare il depotenziamento della struttura sanitaria e la sua conseguente chiusura.

Da un mese la Radiologia è bloccata poiché, pur essendoci il radiologo, manca il tecnico che è andato in pensione e gli utenti devono optare sulle strutture sanitarie del capoluogo. Come intuibile, sono abbastanza amareggiati coloro che necessitano di una radiografia e non ottengono alcun riscontro in città.

Insomma, riporta la Gazzetta del Sud in edicola, il centro servizi sanitari e socio sanitari “Santa Maria del Carmine” ritorna così sotto i riflettori, dopo il disservizio registratosi nei giorni scorsi allo sportello prenotazioni e pagamento ticket.

Il motivo è sempre lo stesso: la carenza di personale. Ciò che angustia in particolar modo i cittadini di Pizzo è il timore che i problemi aumentino e, pertanto si arrivi a depotenziare una struttura che, nonostante l'esordio (si temeva che restasse una cattedrale nel deserto), continua a dare soddisfazioni al territorio.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook