Lunedì, 25 Marzo 2019
stampa
Dimensione testo
TRIBUNALE

Omicidio a Crotone davanti al bar, ai domiciliari uno dei due indagati

di
arresti omicidio, crotone, omicidio crotone, Francesco Pezziniti, Giuseppe Cortese, Stefano D'Arca, Catanzaro, Calabria, Cronaca
Viale Regina Margherita, la strada in cui è avvenuto l'omicidio

Il 77enne Francesco Pezziniti va ai domiciliari, mentre suo nipote Giuseppe Cortese, 29 anni, resta in carcere.

È quanto ha deciso questa mattina il giudice delle indagini preliminari, Michele Ciociola, dopo l'udienza di convalida degli arresti delle due persone accusate di concorso nell'omicidio di Stefano D'Arca 54 anni, a Crotone.

Il delitto si è consumato la notte dello scorso giovedì, con la vittima, già nota alle forze dell'ordine, che è stata freddata al culmine di una lite da cinque colpi di pistola calibro 7,65 che l'hanno raggiunto al petto a pochi metri dal Bar Moka, noto locale che apre sotto i portici di viale Regina Margherita.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook