Giovedì, 23 Maggio 2019
stampa
Dimensione testo
INGV

Terremoto in Calabria, due scosse tra Francica e Mileto

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.3 è stata registrata alle 6.33 di questa mattina in Calabria, in provincia di Vibo Valentia, seguita subito dopo da una replica di magnitudo 2.5.

Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 33 chilometri di profondità ed epicentro tre chilometri a sud di Francica. La seconda scossa, invece, è stata registrata ad una profondità di 21 chilometri e a due chilometri a sud est di Mileto.

I più, soprattutto quelli che abitano ai piani alti, hanno avvertito le due scosse mentre, dopo essersi appena alzati, si stavano preparando per andare al lavoro. Solo qualche momento di paura, ma nessun danno si è registrato alle persone e alle cose.

La cittadina normanna, rasa quasi completamente al suolo dal catastrofico terremoto del febbraio 1783, è considerata da sempre una zona ad altro rischio sismico. Non per niente fu proprio qui che nel 1907 venne realizzato l’osservatorio sismico, voluto dal vescovo del tempo monsignor Giuseppe Morabito, con l’intento di contribuire a fare opera di prevenzione attraverso lo studio dei movimenti sismici.

La prima scossa è stata avvertita distintamente anche a Monterosso Calabro. Nessun danno, ma tanta paura tra gli abitanti del borgo angitolano, molti dei quali si sono riversati in strada, in preda allo spavento. La scossa è stata percepita anche a San Nicola da Crissa ma in maniera decisamente più lieve.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook