Lunedì, 05 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Morte sospetta dopo le terapie, nove medici verso il processo a Catanzaro
SANITA'

Morte sospetta dopo le terapie, nove medici verso il processo a Catanzaro

di
indagine 9 medici, morte sospetta, ospedale catanzaro crotone, Catanzaro, Calabria, Cronaca
L'ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro

Rischiano il processo nove medici degli ospedali di Catanzaro e Crotone indagati per la morte di un 46enne originario di Petilia Policastro, Domenicantonio Rocca, deceduto al “Pugliese” il 30 novembre 2015 a causa di un presunto avvelenamento da pesticida, che non sarebbe stato subito riconosciuto e poi adeguatamente trattato nelle due strutture.

L'ipotesi di omicidio colposo commesso durante l'esercizio della professione sanitaria è quella formulata dal pm Corrado Cubellotti, che ha rilevato un fascicolo che per due volte ha rischiato di essere archiviato, trovando però la decisiva opposizione dei familiari della vittima, rappresentati dall'avvocato Antonio Ierardi del Foro di Crotone.

I medici per i quali il pm ha chiesto il rinvio a giudizio sono Roberto Morace e Teresa Amoruso, di turno al pronto soccorso di Crotone in occasione dei due accessi di Rocca; Maria Lucia, Domenico Frontera, Carmelo Pintaudi, Giuseppe Clericò, Maria Conte, Giuseppe Muccari e Antonio Costantino, in servizio al pronto soccorso e al reparto di medicina generale dell'ospedale “Pugliese” all'arrivo e durante la degenza, conclusa col decesso, del paziente.

Leggi l’articolo completo su Gazzetta del Sud – edizione Catanzaro in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook