Martedì, 31 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Depurazione, a Vibo scattano i controlli: impianti di 36 comuni ai “raggi x”
ACQUE REFLUE

Depurazione, a Vibo scattano i controlli: impianti di 36 comuni ai “raggi x”

di
Cloaca maxima, controlli impianti depurazione, illegalità ambientale, Maladepurazione, smaltimento fanghi, Catanzaro, Calabria, Cronaca
Depurazione

Intensificati i controlli sugli impianti di depurazione per evitare che il mare si trasformi in una cloaca a cielo aperto. Da anni, in molti centri del litorale costiero vibonese, i liquami fognari finiscono a mare. Si spera che quest'anno il fenomeno non si ripeta più.

Sulla scia delle operazioni di polizia giudiziaria (“Cloaca maxima”e Maladepurazione), che sono state effettuate nelle province di Cosenza e Reggio Calabria dalla Capitaneria di porto, continua il contrasto dell' illegalità ambientale, molto diffusa sul territorio calabrese.

Sotto osservazione del compartimento di Vibo Valentia della Guardia Costiera tutti gli impianti di depurazione in funzione nel tratto di costa compreso tra i comuni di Nicotera e Maratea e lo smaltimento dei fanghi provenienti dal trattamento delle acque reflue. “Sorvegliate speciali“ anche le piattaforme che si trovano nell'entroterra di 36 comuni ricadenti nelle province di Vibo Valentia, Cosenza e Potenza.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Catanzaro in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook