Martedì, 18 Giugno 2019
stampa
Dimensione testo
IL CASO

Catanzaro, commissioni consiliari "vietate" ai dirigenti: appello al prefetto

di
commissioni catanzaro, Sergio Abramo, Catanzaro, Calabria, Cronaca
Palazzo de Nobili

Il caso delle commissioni “dimezzate” è tutt'altro che sopito. Il veto che il sindaco Sergio Abramo ha posto alla partecipazione dei dirigenti comunali alle sedute degli organismi municipali permanenti ha infatti spinto i consiglieri comunali di Cambiavento, Gianmichele Bosco e Nicola Fiorita, a rivolgersi al prefetto Francesca Ferrandino, chiedendone un intervento al fine di ripristinare «il corretto funzionamento delle commissioni consiliari con la dovuta e necessaria partecipazione dei dirigenti».

Il caso era scoppiato nella scorsa settimana, quando in occasione della riunione della V commissione il dirigente che sarebbe dovuto intervenire aveva inviato una nota al presidente Enrico Consolante nella quale si faceva riferimento alla decisione del sindaco di inibire la partecipazione ai lavori degli organismi ai dirigenti “perché ogni commissione sarà da lui stesso partecipata”.

Largo al factotum, insomma, anche se il “tutti mi chiedono, tutti mi vogliono” probabilmente finirebbe per diventare sfiancante. Ma non è certo per questa ragione che ora i due consiglieri hanno deciso di chiedere un intervento al prefetto.

L'articolo completo nell'edizione odierna di Catanzaro della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook