Sabato, 17 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
LE INDAGINI

Agguato all'uomo del clan Mancuso a Jonadi, ritrovata l'auto del commando

di

È stata ritrovata a Vena di Jonadi l'auto utilizzata dal commando che domenica sera a Nao, frazione di Jonadi, è entrato in azione nel tentativo di uccidere Domenic Signoretta, 34 anni, ritenuto l'armiere del clan Mancuso di Limbadi.

Era stata rubata a una donna di Riace, centro Jonico calabrese. A bordo dell'auto data alle fiamme, rinvenuta dagli agenti della Volante di Vibo, sono state ritrovate delle armi (pistole e una mitraglietta) parzialmente bruciate. Contro Signoretta, che si trova ai domiciliari, sono stati sparati oltre 30 colpi.

I sicari, sbucati da un cespuglio, hanno iniziato a sparare nel momento in cui la sagoma del 34enne si è stagliata su una grande vetrata dell'abitazione.

Signoretta, indicato dagli inquirenti come uomo di Pantaleone Mancuso alias l'ingegnere, è riuscito a sfuggire alla pioggia di piombo gettandosi a terra e riparandosi dietro al muro. Il commando si è poi dileguato a piedi. Indagano carabinieri e polizia.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook