Venerdì, 15 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
MOBILITA'

Funicolare di Catanzaro chiusa da mesi, bus sostitutivi col contagocce per carenza di personale

di

Esiguità di mezzi e di personale. La gestione del servizio sostitutivo della funicolare si sta rivelando più complessa del previsto. Lavoratori beneficiari di permessi o non disposti ad effettuare ore di straordinario oltre a bus in numero limitato stanno seriamente mettendo a dura prova la definizione dei turni degli autisti destinati al collegamento tra la zona sud e il centro cittadino. E benché il servizio di navette fosse nato appositamente con l'intento di sopperire alla momentanea sospensione della funicolare, ha finito anch'esso con il diventare un collegamento a singhiozzo, inesistente in alcune fasce orarie della giornata in corrispondenza, appunto, dell'assenza di personale da destinare alla guida dei mezzi.

Dopo la soppressione delle corse avvenuta in due diverse occasioni la settimana scorsa, e che aveva provocato vibrate proteste da parte degli utenti, nuovi disservizi si sono verificati nel pomeriggio di sabato, quando le navette hanno smesso di transitare sull'asse Sala-piazza Roma per circa un'ora: tra le 15.30 e le 16.30.

Anche ieri numerosi utenti esprimevano lamentele alle fermate a causa della presenza di un solo bus che per poter coprire la tratta raggiungeva i due capolinea in forte ritardo, contravvenendo agli orari di percorrenza che dovrebbe essere garantiti ogni quarto d'ora.

Leggi la versione integrale dell’articolo su Gazzetta del Sud – edizione Catanzaro in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook