Domenica, 15 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
NEL CENTRO STORICO

Lenzuola appese ai balconi contro l'olezzo del depuratore: la singolare protesta dei cittadini di Catanzaro

di

Catanzaro si prepara ad una nuova guerra dei “lenzuoli”. Argomento di contestazione della manifestazione in programma domani sono le nauseabonde esalazioni provenienti dal depuratore di località Verghello, impianto vecchio e inefficiente che anche quest'anno ha presentato il conto ai residenti del quartiere marinaro e non solo.

Dopo il definanziamento del progetto di costruzione della nuova piattaforma, che sarebbe dovuta sorgere nella valle del Corace, e la previsione di ridotte risorse da destinare al revamping del vecchio impianto, i cittadini hanno deciso di intraprendere una singolare forma di protesta allo scopo di contestare le scelte compiute dall'amministrazione comunale, che sembrano perpetuare più che risolvere problemi ancora insoluti.

La protesta prenderà, quindi, le mosse dal quartiere marinaro attraverso l'esposizione dai balconi di un lenzuolo bianco ma sta già montando sui social, trovando l'adesione anche dei residenti del centro storico che appoggeranno l'iniziativa con lo scopo di creare una voce univoca.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Catanzaro in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook