Mercoledì, 16 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
IL CASO

Vibo Valentia, il testimone di giustizia Pino Masciari lasciato fuori da un convegno sulla Giustizia

Pino Masciari, uno dei primi testimoni di giustizia del Vibonese, diventato negli anni una delle icone della lotta alla 'ndrangheta, accompagnato dal senatore Mario Giarrusso (M5S) e dall’onorevole Aiello, viene lasciato fuori dal convegno dal titolo “La Testimonianza di Giustizia.
Contrasto alle Mafie: dalla solitudine alla condivisione”  in corso di svolgimento al  Palazzo del Seminario a Roma.

La motivazione ufficiale sarebbe la mancanza di un non ben precisato accredito che in realtà pare essere stato richiesto. Lo stesso Presidente della Camera dei deputati Roberto Fico, al suo ingresso al convegno, ha salutato  cordialmente l’amico Pino rammaricato dell’accaduto, come pure tanti illustri ospiti e relatori.

"È come se Federer si presentasse ad un convegno sul Tennis e non venisse fatto entrare..." commenta con amarezza Pino Masciari, imprenditore edile originario di Serra San Bruno.
"Le vere motivazioni del divieto all’ingresso per il famoso testimone di giustizia - fanno sapere persone vicine a lui - starebbero in verità nel timore che alcuni relatori nutrivano rispetto ad eventuali quesiti “scomodi” che proprio Masciari avrebbe potuto sollevare ed ai quali difficilmente sarebbero riusciti a rispondere. Questa censura è un grave atto contro la democrazia ed alla legalità".

Il testimone Mauro Esposito che ha assistito all’episodio ha commentato: "Sono molto dispiaciuto per l’amico Pino e queste circostanze mi creano un forte senso di sfiducia nelle istituzioni. Ho fatto un viaggio fino a Roma ed ora torno a Torino un po’ frastornato".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook