Martedì, 19 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
CARABINIERI

Droga a Limbadi, scoperta una coltivazione con mille piante di marijuana: un arresto

di

Una piantagione di 1100 esemplari di marijuana è stata rinvenuta, nella mattinata di domenica, dai carabinieri della Stazione di Limbadi, nelle campagne limitrofe al centro abitato durante un blitz che ha portato all’arresto di P. B., 34 anni, incensurato limbadese.

L’operazione è stata messa in atto dai militari dopo essersi imbattuti, nel corso dei periodici servizi di controllo nel territorio, in una folta siepe di rovi che circondava un appezzamento di terreno. Il carattere insolito di quella vegetazione ha insospettito i carabinieri che hanno perlustrato a fondo l’area notando, così, che la siepe ostruiva la visuale della piantagione di canapa indica allocata su di un terreno suddiviso su vari terrazzamenti.

Le piante di marijuana, tutte in avanzato stato di fioritura, misuravano tra i 170 e i 200 centimetri ed erano innaffiate grazie ad un complesso sistema di irrigazione che prelevava l’acqua da un vicino corso d’acqua. I miliari si sono quindi appostati in attesa che arrivasse qualcuno a controllare la “rigogliosa” piantagione. Dopo poco tempo, è giunto sul luogo il trentaquattrenne nei confronti del quale è subito scattato l’arresto in flagranza.

La marijuana ottenuta dal consiste numero di piante avrebbe potuto fruttare, una volta immessa sul mercato, circa un milione di euro. Nella mattinata di lunedì l’uomo è stato condotto presso il tribunale di Vibo Valentia per la celebrazione dell’udienza di convalida durante la quale il Giudice per le indagini preliminari, ha convalidato l’arresto di P. B. disponendone la misura cautelare degli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook