Giovedì, 17 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
L'IMPIANTO

Cancelli chiusi alla discarica di Alli, aleggia lo spettro di una nuova emergenza rifiuti

di

La garanzia di un salvacondotto era assicurata fino all'1 settembre ma non si è atteso neppure il sopraggiungere di quella data che l'emergenza rifiuti in tutta la provincia catanzarese è esplosa con la precisione chirurgica di un orologio svizzero.

Da martedì scorso, riporta la Gazzetta del Sud in edicola, le porte della discarica crotonese, l'unica ancora attiva in tutta la Calabria, sono sbarrate e per gli impianti di trattamento dei rifiuti è iniziato il lungo calvario che ha portato nel breve volgere di qualche giorno alla saturazione delle vasche.

Da ieri, e a cascata, anche l'impianto di trattamento dei rifiuti di Alli ha iniziato a respingere i carichi in ingresso e la prospettiva che si dispiega ora all'orizzonte è quella poco attraente di veder accumularsi i rifiuti non raccolti per le strade nell'ultimo scorcio di estate.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook