Venerdì, 13 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Uffici ridimensionati da pensioni e quota 100, concorsi per 28 posti alla Provincia di Catanzaro

di
concorso, lavoro, provincia di catanzaro, pubblica amministrazione, Sergio Abramo, Catanzaro, Calabria, Cronaca
Provincia di Catanzaro

Aria di concorsi alla Provincia di Catanzaro. Assodata, infatti, l’assenza di risposte ottenute dalla procedura di mobilità obbligatoria per l’inserimento di ventotto unità nelle file dell’apparato burocratico di Palazzo di Vetro è ora tempo per l’amministrazione di seguire le procedure previste dalla legge per l’assunzione di personale: appunto i concorsi.

Nel dettaglio - riporta la Gazzetta del Sud in edicola -, come da piano del fabbisogno varato con deliberazione del presidente e Sergio Abramo lo scorso giugno, si tratta di individuare un dirigente tecnico full time mentre tutte le altre figure richieste saranno part time al 50%.

I pensionamenti ordinari e quelli determinati da quota 100 hanno sull’apparato burocratico di Palazzo di Vetro, così come è avvenuto per esempio anche al Comune. Da questo quadro, dunque, la necessità di procedere a una prima “infornata” facendo leva sulle capacità assunzionali dell’ente intermedio, che ammontano a quasi 520mila euro, con un tetto del 25% di sostituzioni possibili, in quanto la spesa storica per il personale supera il limite del 20% della somma delle entrate correnti relative ai primi tre titoli di bilancio. Una procedura complessa, legata al riordino nazionale, mai portato a termine, delle Province.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook