Giovedì, 14 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
L'INCHIESTA

Catanzaro, nuova sentenza sul blitz “Revenge”: assolti in appello Arena e Gentile

di

Gli uomini del clan Arena non avrebbero avuto alcun ruolo nella cosiddetta “Cosca dei Gaglianesi” per anni egemone sul territorio di Catanzaro. Ieri la Corte d'appello, ribaltando il precedente verdetto, ha infatti assolto con la formula “per non aver commesso il fatto” Giuseppe Arena (alias Tropeano) e Francesco Gentile arrestati nel febbraio 2006 nell'ambito dell'inchiesta “Revenge” poiché ritenuti gli anelli di congiunzione tra l'organizzazione catanzarese e la potente 'ndrina di Isola Capo Rizzuto.

Per l'accusa Arena e Gentile avrebbero avuto un ruolo centrale nella gestione degli affari illeciti del clan dei Gaglianesi. Per la Cassazione invece i due non possono essere considerati partecipi alla cosca catanzarese.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Catanzaro in edicola. 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook