Mercoledì, 13 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
IMPIANTI SPORTIVI

Le porte della piscina di Crotone restano chiuse, protestano atleti e società sportive

impianti sportivi, Alfredo Porcaro, Giuseppe Frisenda, Catanzaro, Calabria, Cronaca
Piscina olimpionica di Crotone

«A breve incontrerò qui in Comune il presidente regionale della Fin Alfredo Porcaro, con il quale abbiamo già avviato una interlocuzione, e insieme cercheremo di risolvere il problema della piscina olimpionica di Crotone. È mia premura fare il più in fretta possibile».

Queste le parole dell'assessore allo Sport del Comune di Crotone, Giuseppe Frisenda, che ieri pomeriggio, nella sala consiliare, ha accolto gli atleti della Kroton Nuoto e della Rari Nantes che hanno manifestato per il diritto allo sport, prima davanti al cancello chiuso dell'impianto di via Giovanni Paolo II e poi in piazza della Resistenza, davanti al palazzo comunale.

Ciò che lamentano le società sportive sulla Gazzetta del Sud in edicola, è l'impossibilità di allenarsi e di portare avanti l'attività agonistica, che vanta 70 anni di storia, nonostante l'impianto sia perfettamente a norma e funzionante.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook