Giovedì, 05 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
CARABINIERI

Spaccio di Droga a Crotone, il ruolo di pacificatori degli affiliati catanzaresi

di

“U Tubu”, “U Cavaleri” e “U Gigliotti”, al secolo Cosimino Abbruzzese storico esponente della criminalità rom catanzarese, Maurizio Sabato tra i colonnelli del Clan dei Gaglianesi e Giovanni Passalacqua l'uomo che avrebbe ideato e portato a termine l'assalto al caveau della Sicurtransport.

L'inchiesta “Acquamala”, coordinata dalla Dda di Catanzaro che ha sgominato il gruppo rom che controllava le piazze di spaccio a Crotone, scrive la Gazzetta del Sud in edicola, conferma alcune gerarchie criminali nel capoluogo calabrese. Tutti e tre si muovono sulla scena ricostruita dagli inquirenti con una certa autonomia, forti del peso del loro curriculum criminale.

I tre compaiono quando il gruppo crotonese non riesce a onorare un debito da 120mila euro con i fornitori di cocaina le famiglie Raso-Luccisano, la cui area di influenza è Rizziconi, nella piana di Gioia Tauro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook