Mercoledì, 20 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
POLIZIA

Finge un infarto per evadere dai domiciliari e andare alla posta: arrestato a Catanzaro

Un pretesto per evadere dal regime degli arresti domiciliari, quello escogitato da Francesco Passalacqua, catanzarese di 38 anni, che asserendo di sentirsi male ha avvisato il 118 e le Sale Operative della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri.

Ma la messa in scena non è servita e gli agenti della Squadra Volante lo hanno arrestato. L’uomo, con precedenti di polizia, già in passato aveva violato per ben quattro volte le prescrizioni della detenzione domiciliare.

Ieri ha telefonato al 118 e riferendo sintomi riconducibili ad un probabile infarto, ma ha rifiutato l’invio di un’autoambulanza perché si sarebbe recato personalmente al Pronto Soccorso. Ha avvisato anche polizia e carabinieri dell'imminente corsa al nosocomio.

Insospettiti dalla situazione, i poliziotti hanno messo fine in pochi minuti al disegno del 38enne. L'uomo è stato sorpreso, in ottima salute, nei pressi dell’ufficio postale del quartiere “Santa Maria” di Catanzaro, ove era intento a dirigersi con in mano un libretto postale di Risparmio.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook