Giovedì, 05 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
AMBIENTE

Erosione costiera a Sant'Andrea, interventi su 15 chilometri di litorale

di
dissesto idrogeologico, erosione costiera, Catanzaro, Calabria, Cronaca
foto d'archivio

Il fenomeno dell'erosione costiera che sta inesorabilmente modificando la fisionomia dei litorali del Basso Ionio soveratese, con enormi danni non solo di natura paesaggistico-ambientale, ma anche a quella microeconomia locale, basata sul turismo balneare, potrebbe avere le ore contate.

In una lettera, inviata dagli uffici del Dipartimento regionale politiche della montagna, foreste e forestazione e difesa del suolo ai sindaci dei comuni di Sant'Andrea, Badolato e Isca, come riporta la Gazzetta del Sud in edicola, è stata indicata la prima decade di febbraio prossimo quale data per l'inizio dei lavori per il completamento delle opere di difesa costiera e ricostruzione del litorale da Copanello a Punto Stilo, nell'ambito di un ampio progetto regionale finanziato con i fondi del Patto per la Calabria. Sono circa quindici chilometri.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook