Domenica, 05 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Emergenza rifiuti a Vibo, dopo il danno la beffa: ora si può conferire ma la raccolta va in tilt
IL BRACCIO DI FERRO

Emergenza rifiuti a Vibo, dopo il danno la beffa: ora si può conferire ma la raccolta va in tilt

di

Non si vede ancora la luce in fondo al tunnel a Vibo. La pulizia della città prosegue, ma non certo nelle condizioni ideali. Ieri il numero di tonnellate di indifferenziato spedito verso l'impianto di trattamento di Alli e poi in discarica è sensibilmente aumentato rispetto al giorno precedente.

Stando ai dati forniti dalla ditta, sono state conferite 68 tonnellate, 23 in più rispetto alle 45 di mercoledì scorso. Un buon segnale anche se le problematiche sono ancora tutte sul tappeto. Ad iniziare dall'indifferenziato che in diversi quartieri anche ieri non è stato raccolto.

Il braccio di ferro appena iniziato tra i lavoratori e la nuova ditta, la Eco.Car di Pomezia, prosegue tuttavia senza soluzione di continuità. Proclamato lo stato di agitazione, l'azienda ha convocato i sindacati per il prossimo 1 luglio, come prevede la procedura di “raffreddamento”.

L'articolo nell'edizione di Catanzaro della Gazzetta del Sud in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook