Domenica, 05 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Operaio morto a Gimigliano, chiesto il processo per il datore di lavoro
INCIDENTE SUL LAVORO

Operaio morto a Gimigliano, chiesto il processo per il datore di lavoro

Chiesto il processo per Antonio Muraca, 35 anni, di Cicala, indagato per la morte dell'operaio 42enne Roberto Mancuso, avvenuta la mattina del 13 agosto del 2018. Il pubblico ministero Andrea Giuseppe Buzzelli, titolare del fascicolo per omicidio colposo, ha chiesto il rinvio a giudizio del titolare dell'azienda agricola gimiglianese nella quale lavorava l'operaio, rimasto vittima di un incidente sul lavoro.

Il gip Teresa Guerrieri ha fissato l'udienza preliminare per il prossimo 10 novembre alle 9.30. Mancuso, originario di Sorbo San Basile, ma residente a Fossato Serralta, sposato e padre di quadre figli, era rimasto infilzato dalle forche di un muletto, che lo avevano trafitto alla schiena.

L'articolo nell'edizione di Catanzaro della Gazzetta del Sud in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook