Giovedì, 06 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il calvario di chi va in ospedale a Lamezia: «Tre ore per prenotare una visita»
SANITA'

Il calvario di chi va in ospedale a Lamezia: «Tre ore per prenotare una visita»

di

«Siamo pazienti e quindi ci tocca aspettare». È la voce piena di sgomento di una signora in fila da 2 ore al Cup dell'ospedale "Giovanni Paolo II" assieme ai suoi due bambini. Attendono all'esterno, seduti su un muretto, così riescono a riposare e a tenere la distanza.

La storia delle file indisciplinate del Cup sembra ripetersi da anni ma, oggi, con l'emergenza Covid-19 è nettamente peggiorata: non ci sono più i numeri, la macchinetta automatica è spenta e l'unico modo per accedere negli uffici è carta e penna, metodo già conosciuto in precedenza quando per arrivare primi si lasciava nome e cognome sul foglio e in base a quell'ordine si prendeva poi il numero. Adesso il foglio circola per ore, con zero privacy per quanto riguarda i dati personali, con un vigilante che segna e chiama ad alta voce coloro che devono entrare. Nel mentre, però, scatta una lite ogni 10 minuti.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola, edizione di Catanzaro

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook