Sabato, 05 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Risse e traffico, la movida di Catanzaro diventa un caso
ISOLA PEDONALE

Risse e traffico, la movida di Catanzaro diventa un caso

di

Prima la maxi rissa poi l'ambulanza bloccata dal parcheggio selvaggio e l'isola pedonale di Catanzaro, istituita in via Nicea a Lido fino al 31 agosto, finisce nell'occhio del ciclone.

A poco più di venti giorni dall'iniziativa, caldeggiata da tanti, che avrebbe dovuto sacrificare il traffico veicolare a vantaggio di una movida da rilanciare, nonostante le precauzioni anti-contagio da Covid-19 esplodono i timori legati alla sicurezza.

Sì, in riva al mare la gente vuole divertirsi e le presenze non mancano, ma l'assenza di transenne rischia di trasformare l'iniziativa estiva in una questione di ordine pubblico. Il binomio pedoni-auto non è mai stato realmente scisso e all'altezza del Mops sono le piante a fare da scudo all'invasione dei veicoli.

L'articolo completo nell'edizione odierna di Catanzaro della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook