Domenica, 09 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Commesse senza ferie e videosorvegliate, denunciati due imprenditori a Lamezia Terme
GUARDIA DI FINANZA

Commesse senza ferie e videosorvegliate, denunciati due imprenditori a Lamezia Terme

Senza ferie, controllate a vista dalle telecamere e con stipendi inferiori a quelli previsti. Con queste accuse la guardia di finanza di Catanzaro ha denunciato gli amministratori di un negozio di profumi nel centro di Lamezia Terme per i quali è ipotizzato il reato di sfruttamento di lavoratori, commesso au danni di tre commesse.

Nel corso di alcuni controlli è venuto fuori che gli imprenditori, almeno dal novembre del 2016 all'ottobre del 2018, hanno sottoposto tre delle loro dipendenti a condizioni di sfruttamento, corrispondendo loro retribuzioni in modo palesemente difforme dai contratti collettivi nazionali, e con la reiterata violazione della normativa relativa all'orario di lavoro e alle ferie, approfittando del loro stato di bisogno derivante dall'assenza di diverse opportunità occupazionali sul territorio.

Dalle indagini dei finanzieri è emerso, inoltre, come le lavoratrici venissero sottoposte a condizioni di lavoro e a metodi di sorveglianza degradanti. Veniva loro imposto di emettere scontrini fiscali per importi inferiori rispetto ai reali corrispettivi pagati dai clienti ed erano costantemente soggette a videosorveglianza da parte dei datori di lavoro. Condizioni ritenute chiaramente lesive della dignità delle lavoratrici, in quanto veniva loro imposto di commettere illeciti a vantaggio del datore di lavoro ed erano sottoposte al controllo continuativo e costante. Gli imprenditori sono stati denunciati per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro continuato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook