Lunedì, 23 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Omicidio Sacko, il testimone chiave è assente: salta il processo a Catanzaro
TRIBUNALE

Omicidio Sacko, il testimone chiave è assente: salta il processo a Catanzaro

omicidio, processo, Soumaila Sacko, Catanzaro, Calabria, Cronaca
Soumayla Sacko

Ancora un nulla di fatto nel processo che si sta celebrando in Corte di assise a Catanzaro per l'omicidio di Soumaila Sacko, 29 anni, bracciante e sindacalista originario del Mali, ucciso la sera del 2 giugno 2018 a San Calogero nel Vibonese, raggiunto da un colpo alla testa sparato con un fucile da caccia mentre era insieme a due connazionali nell'area dell'ex “Fornace Tranquilla”.

Per l'udienza di ieri i giudici avevano convocato sul banco dei testimoni M. D., malese di 40, presente in quei tragici momenti. Un teste chiave visto che fu lui a fornire agli inquirenti un dettagliato identikit dell'uomo che aveva imbracciato il fucile e sparato. Proprio per evitare che così come accaduto in due precedenti udienze il teste non si presentasse, era stato disposto l'accompagnamento coatto a Catanzaro. Purtroppo però non è bastato, del quarantenne maliano sembra non esserci più notizie.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Catanzaro. 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook