Martedì, 20 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Corruzione al Comune di Olivadi, 4 misure cautelari: divieto di dimora per il sindaco Malta
"URBI ET ORBI"

Corruzione al Comune di Olivadi, 4 misure cautelari: divieto di dimora per il sindaco Malta

Giro di favori e corruzione al Comune di Olivadi. I carabinieri di Catanzaro hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 4 indagati coinvolti nell'inchiesta "Urbi et Orbi" diretta dal Sostituto Procuratore Veronica  Calcagno, con il coordinamento del Procuratore Aggiunto Giancarlo Novelli e del Procuratore Nicola Gratteri.

Destinatari dei provvedimenti sono Ubaldo Valentino di 59 anni, già responsabile dell’ufficio tecnico del comune di Palermiti, Nicola Malta di 33 anni e sindaco del comune di Olivadi, Francesca Carito di 54 anni, architetto libero professionista e Fabrizio Vito Paparazzo di 47 anni, imprenditore.

Nella lista degli indagati ci sono anche: Pietro Marchione, 43 anni, di Lamezia Terme, legale rappresentante della ditta Ecosan srl; Antonio Notaro, 57 anni, di Palermiti, titolare dell’omonima ditta e nipote di Domenico Notaro, già sindaco di Palermiti; Pasquale Emanuele, 51 anni, di Palermiti, addetto all’Ufficio tecnico comunale; Rosario Gerardo Scalzo, 53 anni, di Palermiti, tecnico-geometra; Fernando Sinopoli, 41 anni, residente e primo cittadino di Centrache; Davide Lamanna, 47 anni, di Catanzaro, dipendente di Esi Sud srl; Rocco Onofrio Ranieri, 49 anni, residente e vice sindaco di Centrache; Giuseppe Valentino, 21 anni, residente a Palermiti figlio di Ubaldo Valentino e Antonella Conte, 49 anni residente a Palermiti.

Le indagini, sviluppate attraverso intercettazioni, perquisizioni, acquisizioni documentali e testimonianze di persone informate sui fatti, ha consentito di accertare il "sistema collusivo" creato dal responsabile dell’Ufficio tecnico comunale di Palermiti e Olivadi, Valentino Ubaldo, "volto a favorire professionisti e imprenditori amici".

Il Gip del Tribunale di Catanzaro ha  disposto la  misura degli arresti domiciliari nei confronti di Valentino, indagato per diverse ipotesi di turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, abuso d’ufficio, falso aggravato, peculato e corruzione.

Disposto invece il divieto di dimora nel comune di Olivadi nei confronti del sindaco Malta, indagato per turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e peculato. Misura interdittiva della sospensione dall’attività professionale per 9 mesi nei confronti dell’architetto Francesca Carito, indagata per concorso nel delitto di turbata libertà del procedimento di scelta del contraente.

Infine misura interdittiva della sospensione dall’attività imprenditoriale per 12 mesi nei confronti di Paparazzo, indagato per concorso nel delitto di turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e peculato. Disposto inoltre il sequestro preventivo di 2.247 euro nei confronti di Valentino e Paparazzo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook