Martedì, 20 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Crotone, il presidente della Provincia Saporito in visita alla Casa circondariale
DIRITTI DEI DETENUTI

Crotone, il presidente della Provincia Saporito in visita alla Casa circondariale

In mattinata il presidente della Provincia, facente funzioni, Simone Saporito accompagnato dal Garante dei detenuti Federico Ferraro, si è recato alla Casa circondariale di Crotone per incontrare la direttrice Caterina Arrotta.

Un incontro, che fa seguito al confronto avuto nel mese di agosto con il Garante dei detenuti, e che è servito ad avviare un percorso di collaborazione e sinergia tra le istituzioni locali e l’amministrazione penitenziaria.

L'obiettivo è quello di verificare insieme le esigenze e le necessità dei detenuti e del personale della Casa circondariale, oltre che le condizioni e le attività in cui i detenuti sono direttamente coinvolti. Si è discusso anche di alfabetizzazione per gli stranieri, scolarizzazione, attività ricreative e anche lavorative che consentono un percorso volto alla cura e al reinserimento della persona.

"L’emergenza da Covid-19  - si legge in una nota diffusa dalla Provincia di Crotone - ha senz’altro condizionato anche la vita all’interno della Casa circondariale, con disposizioni e prescrizioni volte alla prevenzione ed al contenimento del contagio, garantendo al contempo la possibilità di avere i contatti con i familiari".

"A tal fine - prosegue la nota - le sale per gli incontri ed i colloqui sono state attrezzate ed agli incontri in presenza sono stati aggiunti quelli con collegamento telematico ( whatsapp e skype) utilizzando apposita strumentazione fornita dal Ministero".

Tra le esigenze e necessità manifestate e portate all’attenzione del presidente Saporito e del Garante avv. Ferraro, la richiesta di un collegamento con linea urbana tra la Casa circondariale e la città di Crotone per consentire sia ai detenuti che svolgono attività lavorativa all’esterno, che ai familiari oltre che al personale dipendente, di poter usufruire del trasporto pubblico.

Inoltre è stata sollecitata la predisposizione di programmi di reinserimento quali l’impiego dei detenuti in lavori di pubblica utilità.

"Oggi prosegue – ha spiegato il presidente Saporito durante l’incontro con la direttrice Arrotta, una delegazione di detenuti e il personale di polizia penitenziaria – un dialogo già intrapreso e che è fondamentale per lavorare nell’interesse dell’intera comunità. Un dialogo ed una collaborazione che non si esauriscono con l’incontro di questa mattina, ma che dovrà proseguire.Sinergia istituzionale e ascolto delle istanze che provengono dalle amministrazioni locali ed anche da tutti coloro che compongono quella che è la comunità umana del nostro territorio. Ringrazio la direttrice della Casa circondariale, il personale della polizia penitenziaria e il Garante dei detenuti per la disponibilità e per la volontà espressa di lavorare insieme".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook