Venerdì, 04 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catanzaro, concorso “truccato” per due medici al "Pugliese": in 5 rischiano il rinvio a giudizio
SANITÀ

Catanzaro, concorso “truccato” per due medici al "Pugliese": in 5 rischiano il rinvio a giudizio

di

Avrebbero favorito due medici nel concorso per ottenere due posti a tempo determinato nel reparto di “Accettazione e urgenza” dell'ospedale Pugliese. Ora la vicenda è approdata al vaglio del gup che il prossimo 6 novembre deciderà se mandare a processo o meno cinque camici bianchi del capoluogo. Rischiano infatti il rinvio a giudizio Mario Verre, 69 anni di Catanzaro; Maria Costanza Pullano, 72 anni di Catanzaro, all'epoca dei fatti componenti di una commissione esaminatrice dell'Azienda ospedaliera “Pugliese Ciaccio”; Marcella Russo, 67 anni, anche lei di Catanzaro, segretaria della stessa commissione; Claudio D'Amore, 48 anni di Giardini Naxos e Rita Zaccone, 53 anni di Catanzaro, i candidati al posto di dirigente medico che sarebbero stati favoriti secondo l'ipotesi d'accusa del pm Graziella Viscomi.

La pubblica accusa anche in aula ha ribadito la richiesta di rinvio a giudizio, hanno invece sostenuto la totale estraneità ai fatti contestati dei loro assistiti gli avvocati difensori Valerio Zimatore, Vincenzo Ioppoli, Giovanni Merante e Maurizio Siniscalco. I cinque medici sono accusati di concorso in abuso d'ufficio continuato.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Catanzaro

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook