Venerdì, 15 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Crotone, rapina ad un corriere che recapita pacchi a domicilio: due arresti
POLIZIA E CARABINIERI

Crotone, rapina ad un corriere che recapita pacchi a domicilio: due arresti

Gli agenti della Squadra Volante con l’ausilio di personale della Squadra Mobile e dei carabinieri di Strongoli, hanno tratto in arresto per rapina aggravata in concorso, un 39enne nato a Cariati (Cataldo Valente) ma residente a Cirò Marina e il 47enne di Crotone Francesco Giungato. I due sono accusati di aver rapinato un corriere di un'azienda che recapita pacchi e corrispondenza a domicilio.

Nel primo pomeriggio di ieri alla sala operativa della questura di Crotone è arrivata una telefonata da parte di un corriere di una azienda nazionale, il quale ha raccontato di essere stato appena rapinato da due sconosciuti, in pieno centro. La vittima della rapina ha precisato che dopo essere entrato in un condominio per consegnare un pacco, era stato  fermato da due soggetti, i quali si erano introdotti all’interno dell’androne del condominio. Uno dei due, dopo avergli puntato un taglierino alla gola gli ha portato via il marsupio che conteneva 250 euro euro.

Gli agenti della Squadra Volanti ascoltato il racconto della vittima della rapina e la descrizione dei due malviventi, si sono subito lanciati sulle tracce dei sospettati  forti anche delle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza installato nell’androne del condominio. Il video della rapina ha permesso ai poliziotti di riconoscere uno dei malviventi.

E' stato subito lanciato l'allarme allertando anche carabinieri e finanzieri. Circa un’ora dopo i carabinieri di Strongoli hanno comunicato di aver appena fermato un auto con a bordo due persone. Il conducente dell’auto che era guidata da Cataldo Valente, è stato subito riconosciuto come uno dei rapinatori mentre nel frattempo gli agenti della polizia di Crotone hanno intercettato, per le vie di Crotone, il secondo sospetto malvivente: Francesco Giungato.

Sia l'uno che l'altro sono stati immortalati dal video dell'impianto di sorveglianza del condominio teatro della rapina. Sono stati arresati per rapina in concorso e su disposizione del sostituto procuratore di turno, sono in carcere a disposizione dell'autorità giudiziaria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook