Martedì, 24 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vibo, due dipendenti comunali positivi al coronavirus: Municipio chiuso nuovamente
LA PANDEMIA

Vibo, due dipendenti comunali positivi al coronavirus: Municipio chiuso nuovamente

coronavirus, vibo valentia, Catanzaro, Calabria, Cronaca
Il Comune di Vibo Valentia

Il contagio continua ad avanzare nel Vibonese e non risparmia la città capoluogo né il palazzo Municipale di Vibo. Dopo la positività di un consigliere, altri due casi sono stati, infatti, riscontrati anche tra i dipendenti, di cui uno nei giorni scorsi. In tal senso, la decisione di "chiudere" ancora una volta palazzo "Luigi Razza" lunedì "per lo svolgimento di una nuova attività di sanificazione".

A renderlo noto la stessa amministrazione, che fa sapere che saranno garantiti i servizi essenziali: stato civile e cimiteri rete idrica e fognaria. Una misura necessaria - sottolineano - "varata dall’Amministrazione in un’ottica di prevenzione al Covid 19" e, in questa direzione, nell’ultima seduta di Giunta, svoltasi venerdì scorso, è stato dato il via alla costituzione dell’ “Ufficio per l'applicazione e la verifica del protocollo condiviso di regolazione delle misure per il contrasto e per il contenimento della diffusione del virus Covid-19”.

A spiegare l'attività dell’Ufficio è stato il sindaco Maria Limardo: "Si tratta di un gruppo di lavoro che dovrà verificare l'applicazione del protocollo di sicurezza anti-contagio, integrandolo, se necessario, con ulteriori indicazioni specifiche. Già con il Dcm del 26 aprile - ha proseguito - sono state previste le misure urgenti di contenimento del contagio per lo svolgimento in sicurezza delle attività non sanitarie ovvero le produttive, industriali e commerciali, includendo così tra gli ambienti di lavoro anche le amministrazioni pubbliche, con la previsione della costituzione presso ogni azienda di un apposito Comitato per l’applicazione e la verifica delle regole del protocollo di regolamentazione".

Il Comitato sarà composto dal gabinetto del sindaco, dalla segreteria generale, da un’unità della Polizia locale e da un responsabile del procedimento. "Abbiamo messo al primo posto di tutte le scale di priorità la salute dei cittadini - ha spiegato ancora il primo cittadino -. Per affrontare con maggiore attenzione la situazione è indispensabile abbinare anche un grande senso di responsabilità da parte di tutti, per non dimenticare quanto accaduto e per non vanificare quanto fatto in questo periodo. Unire gli sforzi e le attenzioni dell'amministrazione, degli esperti e dei dipendenti sarà una buona strategia per far sentire i cittadini sicuri e partecipi di questa fase particolarmente complicata".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook