Lunedì, 18 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sequestro da un milione di euro al gruppo Mercuri di Lamezia Terme
BANCAROTTA

Sequestro da un milione di euro al gruppo Mercuri di Lamezia Terme

Sequestro da un milione di euro nei confronti del gruppo Mercuri di Lamezia Terme. Una operazione della guardia di finanza di Catanzaro, coordinata dal procuratore della Repubblica di Lamezia, Salvatore Curcio, e dal sostituto Marta Agostini. Nel mirino degli investigatori Alfredo Mercuri, 55 anni e Vincenzo Mercuri, di 82.

Il sequestro di oggi è legato all’esecuzione della misura cautelare delle scorse settimane con la quale era stato disposto il sequestro di somme di denaro e delle quote di due società, operanti nel settore della fabbricazione e commercializzazione del legno e dell’acciaio.

Le indagini avevano permesso di ritenere esistente un’associazione a delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta e di sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte ai danni dell’erario. Scoperto, secondo l’accusa, un sistema creato da alcune società con sede a Lamezia Terme, Milano e Torino e riconducibili al “Gruppo Mercuri”, nota famiglia imprenditoriale lametina.

Alcune società, dopo aver accumulato consistenti debiti di natura tributaria e contributiva, negli anni antecedenti alla dichiarazione di fallimento, sarebbero state svuotate di tutti i beni, in favore di altre imprese, sempre riconducibili al medesimo nucleo familiare.

I sigilli, oggi, sono stati posti a quattordici terreni, una multiproprietà in una località sciistica della provincia di Trento e un immobile adibito a magazzino commerciale a Lamezia Terme.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook