Venerdì, 22 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Crotone, intercettata una barca con a bordo 52 migranti: fermati due sospetti scafisti
GUARDIA DI FINANZA

Crotone, intercettata una barca con a bordo 52 migranti: fermati due sospetti scafisti

Alle prime ore di oggi unità navali della guardia di finanza hanno intercettato al largo di Crotone una barca a vela in navigazione alla volta della costa italiana che trasportava 52 migranti.

L'imbarcazione sospetta era stata avvistata ieri da un aereo della guardia costiera svedese impegnato nel dispositivo di  Frontex. La barca era stata segnalata alla centrale del Gruppo aeronavale di Taranto della Gdf che ha disposto l'invio nel tratto di mare segnalato di una motovedetta della  Sezione Operativa Navale di Crotone, di un pattugliatore e un elicottero del Gruppo Aeronavale di Taranto che, operando lungo il tratto costiero di probabile destinazione, malgrado le condizioni di mare non ottimali, hanno intercettato attorno alle 4.40 di stamattina, a poche miglia al largo di Capo Colonna la barca a vela, un 13 metri battente bandiera statunitense con la prua  puntata verso la costa.

I finanzieri dopo aver accertato la presenza di decine di migranti sull'imbarcazione intercettata, hanno anche sorpreso (governavano l’imbarcazione) a bordo due uomini di nazionalità russa, i quali, vista ormai l'impossibilità a scappare, hanno condotto loro stessi la barca vela, scortata dai mezzi della Finanza  sino al vicino porto di Crotone.

Qui sono approdati stamattina alle 8 ed i migranti sono stati fatti scendere e visitati secondo il protocollo anti-Covid, dal personale sanitario che fa parte del dispositivo di accoglienza coordinato dalla prefettura. I due sospetti sono stati fermati ed è stata avviata di concerto con la questura l'indagine sullo sbarco.

I migranti secondo quanto ricostruito dagli uomini della Guardia di Finanza, sarebbero salpati  dal porto di Antalya in Turchia quattro giorni fa. I profughi, fra cui ci sono anche donne e minori, sono perlopiù di nazionalità irachena e iraniana. Sono stati accompagnati al Cara di Sant'Anna seguendo le regole del protocollo antipandemia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook